Iscriviti whatsapp FRASILANDIA

FRASILANDIA

Vedi caro amico cosa ti scrivo e ti dico e come sono contento di essere qui in questo momento, vedi, vedi, vedi, vedi, vedi caro amico cosa si deve inventare per poterci ridere sopra, per continuare a sperare.

Lucio Dalla

Ecco il mistero. Sotto un cielo di ferro e di gesso, l’uomo riesce ad amare lo stesso. Ama davvero senza nessuna certezza. Che commozione, che tenerezza.

Lucio Dalla

È eterno anche un minuto, ogni bacio ricevuto dalla gente che ho amato.

Lucio Dalla

La morte è solo l’inizio del secondo tempo.

Lucio Dalla

Qui dove il mare luccica e tira forte il vento su una vecchia terrazza davanti al golfo di Surriento un uomo abbraccia una ragazza dopo che aveva pianto poi si schiarisce la voce e ricomincia il canto.

Lucio Dalla

Prendi il cielo con le mani vola più in alto degli aeroplani. Non fermarti.

Lucio Dalla

Da sempre nutro una grande passione per Napoli, per la sua cultura, dalla scrittura alla filosofia alle canzoni: è una città che mi ha sempre catturato.

Lucio Dalla

Io so che gli angeli sono milioni di milioni e che non li vedi nei cieli ma tra gli uomini sono i più poveri e i più soli quelli presi tra le reti.

Lucio Dalla

Vorrei seguire ogni battito del mio cuore per capire cosa succede dentro e cos’è che lo muove.

Lucio Dalla

Poi la notte col suo silenzio regolare quel silenzio che a volte sembra la morte mi dà il coraggio di parlare e di dirti tranquillamente di dirtelo finalmente che ti amo e che di amarti non smetterò mai così adesso lo sai, così adesso lo sai…

Lucio Dalla

Non voglio alzarmi è domenica. Voglio pensare solo a te. A te che dormi su una nuvola. A te con me e a me con te. In fondo è una giornata stupida.

Lucio Dalla

Vorrei essere l’acqua della doccia che fai. Le lenzuola del letto dove dormirai, l’hamburger di sabato sera che mangerai… che mangerai. Vorrei essere il motore della tua macchina così di colpo mi accenderai.

Lucio Dalla

Certo chi comanda non è disposto a fare distinzioni poetiche: il pensiero è come l’oceano, non lo puoi bloccare, non lo puoi recintare.

Lucio Dalla

A scuola andavo male preferivo andare in giro a suonare. A diciassette anni ero già a Roma a fare musica.

Lucio Dalla

Le cose non si cambiano solo con le piazze, si inizia anche dagli individui, ad esempio leggendo libri. Però si deve essere liberi intellettualmente. Invece, ancora oggi, quando ho detto che considero Julius Evola un artista degno di interesse, ho suscitato scandalo in certa stampa di sinistra, in modo prevenuto e superficiale.

Lucio Dalla

Io i miei occhi dai tuoi occhi non li staccherei mai. Adesso anzi io me li mangio tanto tu non lo sai.

Lucio Dalla

Non so aspettarti più di tanto. Ogni minuto mi dà l’istinto di cucire il tempo e di portarti di qua. Ho un materasso di parole scritte apposta per te e ti direi spegni la luce che il cielo c’è.

Lucio Dalla

Milano tre milioni respiro di un polmone solo che come un uccello gli sparino ma anche riprende il volo Milano lontana dal cielo tra la vita e la morte continua il tuo mistero.

Lucio Dalla

Siamo noi, siamo in tanti, ci nascondiamo di notte per paura degli automobilisti, dei linotipisti siamo gatti neri, siamo pessimisti, siamo i cattivi pensieri, e non abbiamo da mangiare, com’è profondo il mare, com’è profondo il mare

Lucio Dalla

Girando ancora un poco ho incontrato uno che si era perduto, gli ho detto che nel centro di Bologna non si perde neanche un bambino, mi guarda con la faccia un po’ stravolta e mi dice sono di Berlino.

Lucio Dalla