Iscriviti whatsapp FRASILANDIA

FRASILANDIA

Nel paese della bugia la verità è una malattia.

Gianni Rodari

Tutti gli usi della parola a tutti, non perché tutti siano artisti ma perché nessuno sia schiavo.

Gianni Rodari

Se ci diamo una mano i miracoli si faranno e il giorno di Natale durerà tutto l’anno.

Gianni Rodari

Nelle nostre scuole, generalmente parlando, si ride troppo poco. L’idea che l’educazione della mente debba essere una cosa tetra è tra le più difficili da combattere.

Gianni Rodari

Dica ognuno quel che vuole: la meglio stufa è sempre il sole.

Gianni Rodari

Io vorrei che nella Luna ci si andasse in bicicletta per vedere se anche lassù chi va piano non va in fretta.

Gianni Rodari

Quanto pesa una lacrima? Dipende: la lacrima di un bambino capriccioso pesa meno del vento, quella di un bambino affamato pesa più di tutta la terra.

Gianni Rodari

Gli errori sono necessari, utili come il pane e spesso anche belli: per esempio, la torre di Pisa.

Gianni Rodari

Fu cambiato l’ordine degli anelli, ma la catena rimase una catena.

Gianni Rodari

Ci sono cose da non fare mai, né di giorno né di notte, né per mare né per terra: per esempio, la guerra.

Gianni Rodari

Vorrei che tutti leggessero, non per diventare letterati o poeti, ma perché nessuno sia più schiavo.

Gianni Rodari

In cuore abbiamo tutti un cavaliere pieno di coraggio, pronto a rimettersi sempre in viaggio.

Gianni Rodari

I gatti hanno un giornale con tutte le novità e sull’ultima pagina la “Piccola Pubblicità”. “Cercasi casa comoda con poltrone fuori moda: non si accettano bambini perché tirano la coda”.

Gianni Rodari

Se io avessi una botteguccia fatta di una sola stanza vorrei mettermi a vendere sai cosa? La speranza.

Gianni Rodari

Dall’uovo di Pasqua è uscito un pulcino di gesso arancione col becco turchino. Ha detto: “Vado, mi metto in viaggio e porto a tutti un grande messaggio”. E volteggiando di qua e di là attraversando paesi e città ha scritto sui muri, nel cielo e per terra: “Viva la pace, abbasso la guerra”.

Gianni Rodari

Se ci diamo la mano i miracoli si fanno e il giorno di Natale durerà tutto l’anno.

Gianni Rodari

Con un po’ di esercizio è possibile prendere lezioni di ottimismo anche da Giacomo Leopardi.

Gianni Rodari

La fiaba è il luogo di tutte le ipotesi: essa ci può dare delle chiavi per entrare nella realtà per strade nuove, può aiutare il bambino a conoscere il mondo.

Gianni Rodari

È arrivato un treno carico di… Il quarto vagone è riservato a un pasticciere rinomato che prepara, per la Pasqua, le uova di cioccolato. Al posto del pulcino c’è la sorpresa. Campane di zucchero suoneranno a distesa.

Gianni Rodari

Dall’uovo di Pasqua è uscito un pulcino di gesso arancione col becco turchino. Ha detto: “Vado, mi metto in viaggio e porto a tutti un grande messaggio”. E volteggiando di qua e di là, attraversando paesi e città, ha scritto sui muri, nel cielo e per terra: “Viva la pace, abbasso la guerra”.

Gianni Rodari

Le fiabe servono alla matematica come la matematica serve alle fiabe. Servono alla poesia, alla musica, all’utopia, all’impegno politico: insomma, all’uomo intero, e non solo al fantasticatore.

Gianni Rodari

La fantasia non è un lupo cattivo del quale si debba aver paura.

Gianni Rodari

Non c’è vita dove non c’è lotta.

Gianni Rodari

Or che i sogni e le speranze si fan veri come fiori, sulla luna e sulla terra fate largo ai sognatori.

Gianni Rodari

Filastrocca di Capodanno fammi gli auguri per tutto l’anno: voglio un gennaio col sole d’aprile, un luglio fresco, un marzo gentile, voglio un pane sempre fresco, sul cipresso il fiore del pesco, che siano amici il gatto e il cane, che diano latte le fontane. Se voglio troppo non darmi niente, dammi una faccia allegra solamente.

Gianni Rodari

Pelle Bianca come la cera Pelle Nera come la sera Pelle Arancione come il sole Pelle Gialla come il limone tanti colori come i fiori. Di nessuno puoi farne a meno per disegnare l’arcobaleno. Chi un sol colore amerà un cuore grigio sempre avrà.

Gianni Rodari

Se invece dei capelli sulla testa ci spuntassero i fiori, sai che festa?

Gianni Rodari

Bisogna che il bambino faccia provvista di ottimismo per sfidare la vita.

Gianni Rodari

Chiedo scusa alla favola antica se non mi piace l’avara formica io sto dalla parte della cicala che il più bel canto non vende… regala!

Gianni Rodari

Credo che le fiabe, quelle vecchie e quelle nuove, possano contribuire a educare la mente. La fiaba è il luogo di tutte le ipotesi.

Gianni Rodari

Il paese delle vacanze non sta lontano per niente: se guardate sul calendario lo trovate facilmente. Occupa, tra Giugno e Settembre, la stagione più bella.

Gianni Rodari

Se facessi il fornaio vorrei cuocere un pane così grande da sfamare tutta la gente che non ha da mangiare Sarà una data da studiare a memoria: un giorno senza fame Il più bel giorno della storia!

Gianni Rodari

La Befana, cara vecchietta, va all’antica, senza fretta. Io quasi, nel mio buon cuore, vorrei regalarle un micromotore, perché arrivi dappertutto col tempo bello o col tempo brutto. Un po’ di progresso e di velocità per dare a tutti la felicità!

Gianni Rodari

Va per la strada una bambina con un ombrello di sette colori, sotto la pioggia grigia cammina con quel piccolo arcobaleno: e nel suo cuore c’è sempre il sereno.

Gianni Rodari

Certi tesori esistono soltanto per chi batte per primo una strada nuova.

Gianni Rodari

Vale la pena che un bambino impari piangendo quello che può imparare ridendo?

Gianni Rodari

Le belle fate dove saranno andate? Non se ne sente più parlare. Io dico che sono scappate: si nascondono in fondo al mare, oppure sono in viaggio per la luna in cerca di fortuna.

Gianni Rodari

Spiegatemi voi dunque, In prosa od in versetti, perché il cielo è uno solo e la terra è tutta a pezzetti?

Gianni Rodari

Con un po’ di esercizio è possibile prendere lezioni di ottimismo anche da Giacomo Leopardi.

Gianni Rodari

Indovina se ti riesce: la balena non è un pesce, il pipistrello non è un uccello; e certa gente, chissà perché, pare umana e non lo è.

Gianni Rodari