Iscriviti whatsapp FRASILANDIA

FRASILANDIA

Paradossalmente, la gente che crede di sapere sempre tutto è proprio quella che non capisce un cazzo…

Charles Bukowski

La gente si aggrappa all’abitudine come ad uno scoglio, quando invece dovrebbe staccarsi e tuffarsi in mare.
E vivere.

Charles Bukowski

Alcune persone non meritano il nostro sorriso, figuriamoci le nostre lacrime.

Charles Bukowski

I furbi ci fregano sempre al momento giusto, nel posto giusto, col sorriso giusto.

Charles Bukowski

Sembra che le donne più belle scelgano sempre gli stronzi più tremendi, i fasulli più evidenti. credi che io sia geloso o che abbia una visione delle cose un po’ distorta? hai perfettamente ragione, amico. la donna va col fasullo perché lui sa mentire bene.

Charles Bukowski

Una delle migliori sensazioni al mondo è quando abbracci qualcuno e lui ricambia stringendoti più forte.

Charles Bukowski

Ordinai un altro giro di drink. Alzò il bicchiere e mi fissò mentre beveva un sorso. Aveva gli occhi blu e quel blu mi entrò nel profondo e lì restò. Ero ipnotizzato. Uscii da me stesso e mi tuffai in quel blu.

Charles Bukowski

L’amore è una forma di pregiudizio. Si ama quello di cui si ha bisogno, quello che ci fa star bene, quello che ci fa comodo. Come fai a dire che ami una persona, quando al mondo ci sono migliaia di persone che potresti amare di più, se solo le incontrassi? Il fatto è che non le incontri.

Charles Bukowski

Paradossalmente la gente che crede di sapere sempre tutto è proprio quella che non capisce mai un cazzo.

Charles Bukowski

Da dove venivano le donne? Ce n’era una scorta infinita. Ciascuna di esse era diversa, unica. Avevano la passera diversa, i seni diversi, la bocca diversa, ma nessun uomo poteva godersele tutte, ce n’erano troppe, con le gambe accavallate, a far impazzire gli uomini. Che pacchia!

Charles Bukowski

Dev’essere strano vivere con me. È strano anche per me.

Charles Bukowski

Il migliore interprete dei sogni è chi li fa.

Charles Bukowski

La baciai. Baciarsi è più intimo che scopare. Ecco perché non mi è mai piaciuto che le mie donne andassero in giro a baciare altri uomini. Preferirei che se li scopassero.

Charles Bukowski

Mentre gli uomini si vantano di cose che non sono mai accadute, le donne hanno avventure che mai racconteranno.

Charles Bukowski

Le donne erano destinate a soffrire; non c’era da meravigliarsi che volessero sempre grandi dichiarazioni d’amore.

Charles Bukowski

Se inizierò a parlare di amore e stelle, vi prego: abbattetemi.

Charles Bukowski

Alle donne piacciono i lanci di biancheria sporca, gli urli, le tragedie. Poi gli scambi di promesse. Io non ero molto bravo, con le promesse.

Charles Bukowski

Le accettavo per quelle che erano, e l’amore veniva di rado e a fatica. Quando veniva, di solito, era per le ragioni sbagliate. Ci si stancava semplicemente di trattenere l’amore e lo si lasciava andare perché aveva bisogno di andare da qualche parte. Era allora, di solito, che cominciavano i guai.

Charles Bukowski

Ovviamente è possibile amare un essere umano, se non lo si conosce abbastanza bene.

Charles Bukowski

Passai accanto a duecento persone e non riuscii a vedere un solo essere umano.

Charles Bukowski

I grandi uomini sono i più soli.

Charles Bukowski

Tutto si riduce all’ultima persona a cui pensi la notte, è lì che si trova il cuore.

Charles Bukowski

Avere una banda di gatti intorno è bello, se ti senti giù, basta guardare i gatti e ti senti meglio, perché loro sanno che tutto è semplicemente com’è.

Charles Bukowski

Non c’è donna più bella di quella che passa sotto la tua finestra e un attimo dopo non c’è più.

Charles Bukowski

E ricordati che ti penso, che non lo sai ma ti vivo ogni giorno, che scrivo di te.

Charles Bukowski

Questo gatto sono io. Tutte e due siamo barboni sopravvissuti alla strada.

Charles Bukowski

Raccolgo la gonna, raccolgo le perline scintillanti nere, questa cosa che una volta si muoveva attorno alla carne, e do del bugiardo a Dio, dico che qualsiasi cosa che si muoveva così o che sapeva il mio nome non dovrebbe mai morire nel senso comune di morire.

Charles Bukowski

Alcune persone non impazziscono mai. Che vite veramente orribili devono condurre.

Charles Bukowski

Solo i poveri conoscono il significato della vita: chi ha soldi e sicurezza può soltanto tirare a indovinare.

Charles Bukowski

Le parole non hanno occhi né gambe, non hanno bocca né braccia, non hanno visceri e spesso nemmeno cuore, o ne hanno assai poco.

Charles Bukowski

La pazzia è relativa, chi stabilisce la normalità?

Charles Bukowski

Contemplo lo stesso paralume da 5 anni e s’è coperto d’una polvere da scapolo, e le ragazze che entrano qui sono troppo indaffarate per pulirlo. Ma io non ci bado, anch’io sono stato troppo indaffarato per accorgermi finora. Che la luce balugina fioca dietro questi 5 anni di vita.

Charles Bukowski

Che differenza c’è tra un galeotto e l’uomo della strada? Il galeotto è un perdente che ci ha provato.

Charles Bukowski

La tua vita è la tua vita non lasciare che le batoste la sbattano nella cantina dell’arrendevolezza. stai in guardia. ci sono delle uscite. da qualche parte c’è luce. forse non sarà una gran luce ma la vince sulle tenebre.

Charles Bukowski

Era come fare un lancio col paracadute: se non si apre non ci si può mica incazzare con qualcuno.

Charles Bukowski

Non ho smesso di pensarti, vorrei tanto dirtelo. Vorrei scriverti che mi piacerebbe tornare, che mi manchi e che ti penso. Ma non ti cerco. Non ti scrivo neppure ciao. Non so come stai. E mi manca saperlo.

Charles Bukowski

Potrei anche dire che l’amore è come l’alcool. Lo provi una volta, ti fa girare la testa, ne vuoi ancora e ancora. Ti fa sentire male, tanto male che dirai di non voler provare mai più. Ma poi, al prossimo bicchiere ci ricascherai. E non dirai di no.

Charles Bukowski

Ero il tipo che vive di solitudine; senza solitudine ero come un altro uomo senza cibo o senz’acqua. Ogni giorno passato senza solitudine mi indeboliva.

Charles Bukowski

Non è vero che ci si abitua, si è sempre più stanchi, semplicemente.

Charles Bukowski

Come m’immagino Dio? Capelli bianchi, barba lunga e niente uccello.

Charles Bukowski